“La percezione dei cittadini di una provvisorietà dell’ospedale di Melfi merita delle risposte, anche alla luce del ruolo che allo stesso è stato sempre riconosciuto”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd, Marcello Pittella, nel rendere nota la richiesta di audizione in commissione consiliare competente di Giuseppe Spera, direttore generale del San Carlo, a cui fa capo anche il presidio “San Giovanni di Dio di Melfi”.

“La richiesta – spiega Pittella – verte soprattutto sullo stato dell’arte dei lavori di ristrutturazione del plesso, sulla installazione della risonanza magnetica e più in generale sulla organizzazione e programmazione del presidio in relazione a quanto previsto dalla missione 6 del Pnrr “Potenziamento dell’assistenza sanitaria e della rete sanitaria territoriale”.

È indiscutibile – continua il consigliere – il ruolo che a Melfi è stato riconosciuto nel tempo, anche con sforzi rispetto a contingenze allora non favorevoli. Ora, alla luce di una programmazione esistente e di nuove opportunità è giusto fare chiarezza e dare risposte alle legittime preoccupazioni e/o attese di operatori e cittadini. Quanto per Melfi, vale nel complesso per gli altri presidi lucani. La settimana scorsa infatti – continua ancora – abbiamo chiesto l’audizione, sempre in IV commissione, dell’assessore Fanelli per discutere le scelte della Giunta regionale riguardo alla allocazione delle Centrali Operative Territoriali, degli Ospedali di Comunità e delle Case di Comunità. Il tempo che viviamo – conclude Pittella – merita uno sforzo di attenzione e di programmazione che non può prescindere dal confronto e dall’azione comune. Ci aspettiamo risposte in tal senso.”