Il primo passo può dirsi compiuto: l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal) ha approvato il Programma garanzia occupabilità lavoratori (Gol) della Calabria, finanziato con i fondi del Pnrr. L’obiettivo per il 2022 è coinvolgere 27.120 beneficiari, 7.232 dei quali in iniziative di formazione, mentre la dotazione finanziaria assegnata è pari 41,4 milioni di euro.
L’approvazione dell’Anpal, a seguito della quale la Giunta regionale adotterà in via definitiva il Piano, è il primo fondamentale passaggio per procedere all’attuazione del Programma e dei suoi interventi prefissati. Con il via libera dell’Agenzia nazionale, la Regione può incassare il 75 per cento delle risorse assegnate. Il 25 restante sarà erogato nel momento della rendicontazione – ovvero l’utilizzo – di almeno metà delle somme ripartite in sede di Conferenza delle Regioni. Nella suddivisione delle somme si è deciso di ridurre il peso attribuito al numero di percettori di reddito di cittadinanza residenti sul territorio e aumentare quello relativo alle persone in cerca di occupazione. In ogni caso, i soldi non arriveranno se si resta immobili.

Leggi l’articolo completo sull’edizione cartacea di Gazzetta del Sud – Calabria

© Riproduzione riservata