Una sorpresa meravigliosa nel giorno di chiusura delle scuole. E poi quelle parole: “Eravamo trentaquattro, quelli della III E…”. Antonello Venditti è tornato nel suo liceo, il Giulio Cesare di Roma, davanti agli studenti per ricordare loro che “gli anni non si comprano”. “È la prima volta che partecipo all’ultimo giorno di scuola del Giulio – spiega il cantante mentre fa un video su Instagram – È una sorpresa più per me che per voi, che figata”. All’iniziativa era presente anche il direttore generale della Siae Gaetano Blandini, che ha si è rivolto a Venditti salutandolo come uno dei “pezzi più importanti della nostra storia”. E poi il grande cantautore ha cantato “Notte prima degli esami”, regalando un grande momento di poesia e bellezza.