“Il nostro tempo qui è limitato. Allora il senso che c’è in questa vita è vivere dentro le passioni che avete e non ascoltare nessuno. Siate ossessionati dalle passione che avete. Perché se non siete ossessionati, il talento prima o poi vi lascia a piedi. Le maestre dicevano a mia madre di trovarmi un hobby. A calcio ero una pippa: mi portarono a fare musica. Iniziai a scrivere le mie prime canzoni in cameretta: non avrei mai pensato che sarebbe diventata così grande. Mi state regalando un sogno”: come ha raccontato Rockol lo ha detto Ultimo alla fine del suo primo concerto al Circo Massimo di Roma, la sua città, davanti a 70 mila fan. Tre anni di attesa e di rinvii, fino quando Niccolò Moriconi, è il suo vero nome, è diventato il secondo artista più giovane di sempre ad esibirsi nell’antica arena romana dopo i Maneskin. E lo ha fatto con un concerto memorabile.