C’è stato un momento in cui la popstar ha rischiato di essere condannato a cinquant’anni di carcere per le accuse di violenza famigliare sul nipote. Tutto è stato ribaltato, Ricky Martin oggi esulta: il caso si è risolto con una archiviazione. Il tribunale di Porto Rico ha infatti definitivamente chiuso il caso e sospeso l’ordine restrittivo che gravava sulla star. Dennis Sanchez, nipote ventenne del cantante e figlio della sorellastra Vanessa, sosteneva di aver avuto una relazione clandestina con l’artista per circa sette mesi. Poi ha ritirato la denuncia. Sull’onda dell’indignazione generale, il cantante era stato sommerso di critiche e accuse. “La verità vince”, scrive Ricky sui social. “Come abbiamo anticipato – si legge su Instagram – l’ordine restrittivo temporaneo non è stato esteso dalla Corte. L’accusatore ha confermato in tribunale di aver preso da solo la decisione di ritirare le accuse, senza nessuna influenza esterna o pressione. Non era niente di più di un individuo problematico che faceva false accuse con assolutamente niente con cui provarle”.