Ogni successo porta con sé delle conseguenze e uno dei prezzi da pagare è la perdita di gran parte della propria privacy, soprattutto quando i fan sono particolarmente insistenti. Ne sa qualcosa Billie Eilish che ha presentato un’ordinanza restrittiva contro un fan un po’ troppo intraprendente che sarebbe entrato in casa sua in più di una circostanza.

Billie Eilish contro un fan stalker

Nei documenti dell’ordinanza presentata dalla 21enne musicista californiana viene affermato come il 39enne Christopher Anderson si sia recato nella casa della popstar più volte, tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio, “all’improvviso e senza essere invitato“. Il quotidiano britannico Evening Standard riferisce che l’agenzia di stampa PA è venuta in possesso dei documenti legali che riportano inoltre che la Eilish ha dichiarato che l’ultima visita senza preavviso di Anderson alla casa ha avuto luogo lo scorso 5 gennaio.

A tal proposito la popstar ha fatto sapere: “Mio padre e i membri del dipartimento di polizia di Los Angeles mi hanno informato che un individuo che si chiama Christopher A Anderson o Chris Anderson il 5 gennaio è entrato all’interno della casa della mia famiglia, senza preavviso e senza invito, confessando il suo amore nei miei confronti ed esprimendo il desiderio di incontrarmi”. Ha aggiunto: “Purtroppo, questa non è la prima volta che uno sconosciuto tenta di prendere contatto con me e la mia famiglia perseguitandoci fuori dall’uscio di casa professando amore verso di me oppure minacciandomi. Ciascuna di queste occasioni, inclusa quest’ultima, mi provoca notevole ansia, paura e disagio emotivo per la mia sicurezza e quella di mio padre, mia madre e mio fratello. Temo che un giorno uno di questi individui farà qualcosa di violento o estremamente preoccupante contro di me o uno dei miei familiari.”

I casi precedenti

Non è la prima volta che Billie Eilish entra nel mirino degli stalker e già nel maggio 2020, la casa della famiglia Eilish venne oscurata su Google Street View dopo aver ottenuto un ordine restrittivo nei confronti di un intruso che andò a casa sua per sette volte. In seguito, nel 2021, alla cantante era stato concesso un ordine restrittivo di cinque anni contro un altro fan, John Hearle, che si era accampato fuori da una scuola dall’altra parte della strada rispetto alla casa della sua famiglia e si era arrampicato su una recinzione per guardare dentro casa sua.