Un no sia a Playboy sia a Tinto Brass e non se n’è mai pentita, nonostante tutti i soldi promessi. Perché? Perché avrebbe significato perdere Osvaldo, l’amore della sua vita.Lo ha raccontato Orietta Berti: “Parlai della proposta di Playboy prima di tutto con mia suocera – ha raccontato la cantante a ‘Verissimo’ – e lei mi rispose ‘se fai una cosa del genere, vado via di casa insieme a Osvaldo! Capito?’ Se ne sarebbe andata via, portando con sé anche mio marito. Ma non è stato solo per quello che ha declinato l’offerta. “Non avrei mai accettato – ha continuato la Berti – perché poi magari nel tempo ti vergogni anche per i figli che hai o che avrai. Fare questi servizi, a che pro? Devi esserci portata”.

Cinema erotico

Il cinema invece era più fra i suoi obiettiv, ma anche a Brass disse di no. “Lui ha detto che non se lo ricordava (di avermelo proposto, ndr), ma io sì – ha detto ancora la 79enne artista a Silvia Toffanin – mi voleva per ‘Monella’, non per il ruolo principale, ma per quello della sorella o della mamma, però ho rifiutato, perché avevo un altro impegno. Brass ha insistito, dicendomi ‘guardi che non la faccio spogliare’. Lui è un bravissimo regista nel suo genere, è un maestro, ma io avevo davvero un altro impegno e a volte non puoi sottrarti. Se mi richiamasse adesso? Direi che potrei fare la nonna!“.