Non è una novità: da tempo grandi popstar di livello internazionale vengono accusate di plagio. L’obiettivo è scucire loro dei soldi. Ed Sheeran, uno degli ultimi a essere finito nel mirino, per esempio è stato assolto. A questo giro tocca alla cantante Mariah Carey, che è stata citata in giudizio con l’accusa di violazione del copyright per la sua celebre hit natalizia del 1994, “All I Want for Christmas is you”. Una canzone che tutti almeno una volta abbiamo cantato. Il cantautore Andy Stone, racconta NBC News, sostiene di aver co-scritto una canzone con lo stesso nome cinque anni prima e afferma che la cantante avrebbe sfruttato la propria “notorietà” per farla sua. Ora chiede un risarcimento di almeno 20 milioni di dollari. Nonostante abbiano lo stesso titolo, i due pezzi si mostrano musicalmente molto diversi. Al momento, la cantante non ha risposto alle accuse che le sono state mosse.