Sono attese oltre 70mila al Circo Massimo di Roma, sabato 9 luglio, per assistere al mega concerto dei Måneskin, un ritorno a casa speciale. Il live fa discutere e mettere al centro alcuni temi su cui si sta discutendo in queste ore. Sulla questione, come ha riportato Dagospia, sono intervenuti i sindacati dei medici di base allarmati dalla crescita esponenziale di nuovi casi. Anche l’Ordine dei medici di Roma parla di “rischio alto” e consiglia fortemente l’uso delle mascherine Ffp2. Il concerto cade proprio in quella forbice – stimata tra il 10 e il 15 luglio – in cui la sottovariante contagiosa dovrebbe raggiungere il suo apice, questo secondo gli esperti. “Non è all’esame alcuna ipotesi di rinvio del concerto dei Maneskin al Circo Massimo“: con queste parole ha risposto l’assessore ai Grandi Eventi, Turismo, Sport e Moda di Roma Alessandro Onorato a proposito di un possibile rinvio. “Si adotteranno tutte le precauzioni e gli accorgimenti che le autorità sanitarie indicheranno e, in collaborazione con gli organizzatori, metteremo in campo le azioni necessarie per farle rispettare”, ha aggiunto.