Di fronte a indizi così precisi come quelli messi in fila da un utente di TikTok nel video che sta facendo il giro dei social (in due giorni ha superato le 700 condivisioni e i 3000 likes), è davvero difficile non credere alla teoria secondo la quale dietro Liberato si nasconda il musicista napoletano – ma residente in Spagna – Gennaro Nocerino, fondatore ed ex membro del duo Herr Styler. Lo scrive Rockol che in un articolo ricostruisce tutta la vicenda. Le movenze sul palco, la presenza sul sito della Siae del nome di Liberato al posto di quello di Gennaro Nocerino tra gli autori di “Future romance” sono solo alcuni indizi che formano una prova

Il giornalista napoletano Gianni Valentino al progetto Liberato dedicò già nel 2018 un avvincente libro-inchiesta, “Io non sono Liberato”: 288 pagine in cui metteva in fila teorie, testimonianze, indizi. “Non avevo l’ambizione di svelare il nome dell’artista dietro al progetto, ma raccontare il progetto stesso, un’operazione a dir poco affascinante”, sorride Valentino, attualmente alle prese con il suo nuovo progetto, “Totò Poetry Culture”, che fa incontrare la produzione poetica di Totò con la musica elettronica. Ai lettori più attenti non sfuggirono i tanti dettagli che portavano dritti al nome di Gennaro Nocerino: “Raccolti in un libro, passano un po’ inosservati. Ora sarà difficile ignorare questo video, che sta già rimbalzando sui social”.