“No money more love” è l’album d’esordio di J Lord, rapper napoletano di origini Ghanesi classe 2003, in uscita il 25 marzo.  Stile da vendere e liriche creative sono le caratteristiche di J Lord, il nuovo volto del rap italiano che con testi ruvidi e suggestivi sta raccogliendo sempre più consensi nella scena urban. J Lord ha svelato la tarck list del suo primo lavoro: 15 tracce con la direzione artistica del producer multi-platino Dat Boi Dee e le collaborazioni di Massimo Pericolo, Bresh, Vale Pain, Vettosi e Digital Astro.

Nel nuovo album convivono le luci e i vicoli scuri della sua Napoli accanto ai bagliori accecanti e alle ombre di un’altra città altrettanto vitale e iconica: New York. La mecca del rap fa infatti da sfondo a tutto disco, ispirato anche da questo viaggio che J Lord ha fortemente voluto per vedere e cogliere con i suoi occhi i luoghi dove è nata la cultura Hip Hop. Il disco dà voce ai due lati della sua anima, due attitudini e visioni della vita all’apparenza opposte, ma in realtà complementari. Da un lato il rapper duro e puro dalle barre taglienti e dalle rime incisive e agguerrite, con brani che suonano come anthem di strada; dall’altro un giovane ragazzo di diciotto anni sensibile e introspettivo, che riflette sulle sue emozioni raccontandosi senza paure. L’album è anticipato dal primo singolo “Karl Kani Flow” accompagnato da un video girato a New York da Davide Vicari. Nel video appare anche in un cameo Carl Williams, lo stilista e fondatore del marchio Karl Kani, il brand urban per eccellenza che ha definito l’estetica di questo mondo negli anni ’90.