Da sempre attratto dalle imprese colossali, come dimostrato già negli Anni ‘90 e poi nel 2015 con un progetto da trenta pezzi inediti come “Lorenzo 2015 cc”, Jovanotti è tornato con un nuovo disco kolossal. Dopo essere tornato a girare le spiagge italiane con quel progetto titanico che è stato il “Jova Beach Party”, il cantautore ha infatti pubblicato il tanto atteso “Il disco del sole“.

Il disco del sole

Il nuovo album del cantautore di “Serenata Rap” include ventuno delle trenta canzoni scritte da Jovanotti tra l’uscita dell’Ep “Jova Beach Party” per la prima edizione del tour sulle spiagge nel 2019 e la seconda edizione della tournée. Molti di questi brani sono già noti, tra cui “I love you baby”, “Sensibile all’estate”, “Il boom” e “La primavera”, e altri erano incluse negli Ep “La primavera”, “Mediterraneo” e “Oasi”: “’Il disco del sole’ raccoglie canzoni che sono nate in questi due anni recenti e fulminei che hanno ribaltato parecchie consuetudini”, ha raccontato Jovanotti che, presentando “Mediterraneo” ai microfoni di Radio 105 già aveva spiegato come l’impossibilità di viaggiare fisicamente lo abbia fatto vagare con l’immaginazione ancora di più.

Nove produttori e tredici autori

Un disco nato in intimità non è detto che sia intimista“, ha sottolineato Jovanotti presentando il nuovo progetto, per cui l’artista ha chiamato a collaborare numerosi professionisti. A “Il disco del sole” hanno messo mano nove produttori diversi. C’è di nuovo Rick Rubin, ma anche Sixpm, vero nome Andrea Ferrara, produttore napoletano classe 1988 già al fianco di Club Dogo, Salmo, Marracash ed Elisa. Hanno poi collaborato al disco il produttore e dj tedesco Shantel, la stella dell’elettronica afro Afrotonix, e Dylan Neustadter, già al fianco dei Muse e dei Brockhampton. Tra i produttori ci sono stati anche il romano Jude Love, il duo veneto degli Ackeejuice Rockers e il fidato Riccardo Onori.

Gli autori che hanno partecipato al progetto sono invece tredici, tra cui Riccardo Onori, Christian Rigano, gli stessi Sxpm, Shantel, Jude Love, Afrotonix, Ackeejuice Rockers, Leonardo Beccafichi e pure Enzo Avitabile (che compare come ospite insieme ai Bottari di Portico in “Corpo a corpo”). “Queste canzoni sono un sistema solare, il mio campo gravitazionale, la cosa che le tiene insieme è l’energia e l’energia è una cosa difficile da definire, come tutte le cose fondamentali”.