Un lungo abbraccio per dirsi “addio”. La prima volta di Elton John a San Siro, per il suo ultimo concerto in Italia. È questa la premessa che vede il musicista di Pinner esordire sul palco dello stadio Giuseppe Meazza e regalare un ultimo spettacolo al pubblico italiano prima di ritirarsi. Al momento, l’artista britannico non si è ancora mostrato intenzionato a lasciarsi andare a ripensamenti, e la sua idea è ancora quella di lasciare per sempre i palchi dopo gli ultimi spettacoli fissati per l’anno venturo. E nemmeno il titolo scelto per la tournée iniziata già nel 2018, e fermata per un periodo dal Coronavirus, “Farewell Yellow Brick Road – The Final Tour”, sembra lasciare spazio a dubbi. La serata, come racconta Rockol, è stata magica e unica. Con una scaletta di oltre venti brani per circa due ore abbondanti di musica, la quindicesima epifania tricolore del musicista di Pinner (diciottesima se nel conto si fanno entrare anche eventi privati ed apparizioni tv/radio), a distanza di quarantanove anni dal suo primo concerto al Velodromo Vigorelli di Milano datato 17 Aprile 1973, passa a rassegna la carriera di Elton John attingendo a piene mani dal passato, ma anche dal presente.