Era il 22 febbraio 2021 quando con un video, a sorpresa, i Daft Punk hanno annunciato il loro scioglimento. Da allora, il duo di musica elettronica non si è tirato indietro dall’annunciare pubblicazioni speciali o dal condividere materiale d’archivio, ma non c’è mai stato nessun ripensamento. Ora, qualche cosa di grosso si sta muovendo e nuova musica è in arrivo da una delle due menti del gruppo.

Il nuovo album solista di Thomas Bangalter

A quasi due anni di distanza dalla fine della storia del gruppo, Thomas Bangalter ha infatti annunciato l’uscita del suo nuovo disco solista. Il progetto dell’ex sodale di Guy-Manuel de Homem-Christo si intitolerà “Mythologies” e sarà disponibile dal prossimo 7 aprile. Le musiche incluse nel nuovo album di Bangalter sono state inizialmente composte per un balletto del coreografo francese di fama internazionale Angelin Preljocaj portato in scena dalla sua compagnia di danza lo scorso luglio al Grand Théâtre de Bordeaux. In un comunicato stampa ripreso da Pitchfork, il disco, primo progetto di Bangalter da quando i Daft Punk hanno annunciato lo scioglimento nel febbraio 2021, è descritto come il “riflesso di una grande sinfonia e, come tale, abbraccia la storia della musica per balletto orchestrale”.

L’inizio e la fine dei Daft Punk

I Daft Punk annunciarono il loro ritiro dalla scena con il video intitolato “Epilogue” della durata di otto minuti. Thomas Bangalter e Guy de Homem-Christo si sono conosciuti da adolescenti, a Parigi alla metà degli anni Ottanta. Dapprima formarono un gruppo rock chiamato Darlin’, il cui nome si ispirava all’omonima canzone dei Beach Boys, insieme al loro amico Laurent Brancowitz nel 1992. Non ottenendo soddisfazione dalla direzione musicale intrapresa dal gruppo i due decisero di concentrarsi sulla musica elettronica, mentre Brancowitz se ne andò e formò i Phoenix. Nacque così uno dei gruppi più influenti e popolari emersi negli ultimi 30 anni, che ha deciso di mettere la parola “fine” alla sua storia dopo una lunga carriera che ha visto i Daft Punk collaborare anche con nomi noti del pop. L’ultima loro collaborazione di una certa rilevanza, per esempio, è stata quella del 2016 con The Weeknd