A seguito della vittoria a Sanremo e all’Eurovision nel 2021, i Maneskin hanno raggiunto il successo mondiale e sono sempre più coinvolti in situazioni internazionali. Ma come se la cavano i quattro componenti della band romana con la lingua inglese?

I Maneskin e l’inglese

A mettere alla prova il quartetto capitolino e a valutare le capacità linguistiche della formazione di “Zitti e buoni” ci ha pensato un esperto. Il celebre YouTuber americano noto con il nome di Bringlese, che in rete aiuta a imparare la lingua anglofona oltre che a valutare il livello degli italiani nell’inglese. Uno dei più recenti video condivisi da Bringlese riguarda proprio i Maneskin, in cui ogni membro della band viene sottoposto a un giudizio.

A proposito del frontman Damiano David, a cui è stato dato un voto sufficiente, B+, lo youtuber ha detto: “Il suo inglese mi piace ed è molto bravo. Non è al livello norvegese, per dire, ma se la cava molto bene. La pronuncia non è perfetta, ma va bene uguale, perché si capisce tutto quello che dice. Il suo vocabolario mi è piaciuto”. La valutazione data al livello della bassista Victoria De Angelis, invece, è tra B+ e A- e Bringlese su di lei ha spiegato: “Si sente subito che parla più velocemente, è un po’ più sciolta”. I voti dati al chitarrista Thomas Raggi e al batterista Ethan Torchio, identificati come “i due membri che non parlano quasi mai”, sono invece lievemente più bassi. “Si sente che ha meno sicurezza di sé quando parla in inglese. È un po’ agitato, succede anche a me quando parlo italiano”, è stato infatti il giudizio di Bringlese su Thomas, che si è aggiudicato un voto tra C+ e B-Ethan, dal canto suo, ha preso C e su di lui è stato detto: “Nel video il resto del gruppo lo prende in giro. Devo dire che nel poco che ha detto non c’è stato un errore, ma si sente che non si è impegnato tanto nella pronuncia”.