Si tratta di un raro disturbo neurologico il male incurabile che ha colpito Céline Dion. Dopo aver rivelato tempo fa i suoi problemi di salute, che l’hanno obbligata nel gennaio scorso a fermare il suo “Courage World Tour”, la popstar canadese ha ora svelato il nome della malattia contro la quale combatte.

Céline Dion e la “sindrome della persona rigida”

Céline Dion è tornata in questi giorni a condividere con i fan dettagli sul suo stato di salute con un lungo e toccante video sui social. Nel filmato la 54enne cantante ha parlato della malattia contro la quale lotta da tempo, ovvero la “sindrome della persona rigida“, dall’inglese Stiff Person Syndrome. Si tratta di una rara neuropatia che colpisce il sistema nervoso centrale e provoca una progressiva rigidità muscolare ai danni di tronco e arti.

“Da tempo sono alle prese con problemi di salute”, ha spiegato Céline Dion, prima di aggiungere: “è dura per me affrontare queste difficoltà e parlare di ciò che mi sta succedendo. Recentemente mi è stata diagnosticata la “sindrome della persona rigida”, una rara condizione neurologica che colpisce una persona su un milione. Di questo disturbo si conosce ancora poco, ma ora so cosa provoca gli spasmi che compromettono ogni aspetto della mia vita quotidiana”. Ha aggiunto: “Purtroppo questi spasmi mi rendono difficile camminare e non mi consentono di utilizzare le corde vocali come sono solita fare”.

Cancellato il concerto in Italia

Alla luce della grave malattia contro cui sta combattendo, Céline Dion si è vista costretta ad annullare otto spettacoli previsti per l’estate 2023 in Europa, compreso il concerto italiano in programma il prossimo 15 luglio nell’ambito del Lucca Summer Festival. Nello stesso video in cui ha rivelato la natura del suo grande male, la popstar ha anche fatto sapere: “Mi fa male dirvi che ciò significa che non riuscirò a riprendere il mio tour in Europa a febbraio“, ha dichiarato la cantante: “Mi manca vedervi tutti… essere sul palco… esibirmi per voi. Do sempre il 100% quando faccio i miei spettacoli, ma non posso farlo adesso. Per raggiungervi di nuovo, non ho altra scelta che concentrarmi sulla mia salute e spero di essere sulla strada della guarigione”.