Ci risiamo: è di nuovo scontro tra colleghi sui social e ancora una volta al centro di tutto c’è Bugo. Tutto è iniziato da un suo post su X in cui ha attaccato frontalmente, tra gli altri, Lazza. Il cantante di Rho ha espresso la sua amarezza nel trovarsi citato per l’ennesima volta in un brano per l’ormai celebre siparietto con Morgan al Festival di Sanremo 2020. Ha infatti scritto: “E arriva l’ennesimo rapper di mer*a che mi ci cita per acchiappare due views in più, come fecero Salmo Fibra Lazza. Io non scappo come Bugo, Bugo di c.. e altre frasette da prima elementare. Min***a ma la mamma vi ha dato il latte o siete scemi proprio di natura?! Fate pure i fighetti adesso ma un giorno vi sveglierete sommersi nella vostra m***a e rideremo noi. Ciuccialatte”. 

Nella fattispecie Bugo si riferiva al testo BTX Posse in cui Lazza e Tony Effe cantano: “Quando entro, dici: ‘Che succede?’ (Ehi). Però, bro, non sono Bugo (Bugo)”. Ma la replica del rapper non si è fatta attendere: “Mamma mia Bugo, che succede? (Cit). Ma poi che insulto è ‘CIUCCIALATTE’? Mangiatela un emozione ogni tanto”. Una battuta che ha subito scatenato la nuova risposta di Bugo che lo ha preso in giro per l’errore grammaticale e ha contrattaccato: “Ue coda di paglia, ‘mangiatela un emozione’ (senza apostrofo mi raccomando) è perfetta come frasetta diario smemoranda, dai pensaci, hai un futuro”. 

E di nuovo Lazza: “Ma tu veramente hai deciso di firmarti una figura di mer*a? Bugo, per me sei un artista emergente, di cosa dobbiamo parlare? È già tanto che qualcuno ha fatto la beneficenza di nominarti, altro che due click in più. Fai un sorriso che tra poco esplodi”. A quel punto Bugo ha provato a placare gli animi, ma inutilmente: “Vedi che hai la coda di paglia? Io voglio essere per sempre un artista emergente per non diventare proprio come quelli come te che si sentono arrivati. E pensare che mi sei anche simpatico ma amen buona carriera forza Juve”. 

L’ultima parola però l’ha voluta avere Lazza che non ha affatto gradito né il tentativo di ammorbidire il tutto e nemmeno di passare sopra quanto ha letto: “Certo mo fai il parac**o, dopo aver detto Rapper di mer*a, scemi, fighetti ecc. improvvisamente ora sono simpatico. Fammi un favore va”. Arriverà un’altra replica?