Due anni fa venne scelta Billie Eilish per la canzone principale della colonna sonora di “No time to die”, il più recente film della saga di 007. La popstar partecipò quindi alla prima del lungometraggio su James Bond a Londra nel 2021, a cui erano invitati anche alcuni membri della famiglia reale britannica. Come raccontato dalla stessa voce di “Bad guy” in una recente intervista, all’idea di incontrare i reali inglesi la giovane cantautrice californiana si preparò imparando tutte le rigide etichette della famiglia reale.

Billie Eilish: “Ero pronta a fare la riverenza”

Billie Eilish è attualmente impegnata in tour in Australia per promuovere l’ultimo album “Happier Than Ever”. Pochi giorni fa, dopo la scomparsa della Regina Elisabetta II d’Inghilterra, che si è spenta a 96 anni lo scorso 8 settembre, la cantante è stata ospite dell’emittente radiofonica australiana Nova Network e ha ricordato l’incontro con il Principe Carlo, ora re, il principe William e Kate Middleton avvenuto alla premiere di “No time to die”. Nel ripensare a quel momento, la 20enne artista ha spiegato come si è preparata e ha raccontato: “Ero pronta a fare la riverenza o a non stringere la mano. Mi ero preparata a non fare domande e a non parlare a meno che non mi fosse stata rivolta parola. Ed ero molto preoccupata”. Nonostante l’ansia e le paure iniziali, Billie Eilish ha poi ammesso di essersi lasciata trasportare troppo dalle preoccupazioni e di essere invece rimasta sorpresa dal fare amichevole dimostrato dai reali.