Incredibile, ma vero e soprattutto necessario per placare la tempesta. Beyoncé cambierà un termine considerato denigratorio usato nella canzone “Heated”, contenuta nel suo ultimo album “Renaissance”. Una decisione, come racconta Rockol, presa dopo essere stata criticata da gruppi per i diritti dei disabili. L’addetto stampa della star ha spiegato alla Bbc che la parola “non è stata usata intenzionalmente in modo dannoso. Sarà sostituita nei testi”, ha poi aggiunto, senza dare una tempistica per la modifica. La parola incriminata è “spazzin‘”, derivata dalla parola “spastic”, che se negli Stati Uniti può assumere anche il significato di “fuori di testa”, in Gran Bretagna invece ha un’accezione negativa. In queste ore è stato il sito della BBC a riportare inizialmente la notizia della polemica, raccogliendo diversi pareri di associazioni che lavorano a sostegno delle disabilità, per spiegare nel dettaglio le ragioni che hanno portato alla richiesta ufficiale di cambiare il contenuto della canzone registrando una nuova versione in studio.