Sta diventando sempre più lunga la lista di artisti che si stanno rifiutando di esibirsi ai mondiali di calcio, in corso a partire dal 20 novembre scorso in Qatar, a causa della posizione del Paese sui diritti umani e dove l’omosessualità è illegale. All’elenco di star che hanno declinato l’invito, si unisce ora Mel C delle Spice Girls.

Mel C: “Sono un’alleata della comunità LGBTQ+”

Anche la cantante nota come la Sporty Spice, all’anagrafe Melanie Jayne Chisholm, ha rifiutato la proposta di un concerto in occasione della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022. L’artista ha affermato che non si si sentirebbe a proprio agio ad accettare un compenso per esibirsi su un palco in quel Paese, a causa della pessima situazione relativa ai diritti umani in Qatar. In una recente intervista rilasciata a Richard Eden del Daily Mail, Mel C ha dichiarato: “Personalmente, sono un’alleata della comunità LGBTQ+ e non è qualcosa che mi sentirei a mio agio nel fare”.

Il caso Dua Lipa

Come già riportato da Radio 105, prima della cantante delle Spice Girls, era stata Dua Lipa a intervenire per smentire qualsiasi sua possibile partecipazione alla cerimonia di apertura dei mondiali di calcio, che si è svolta domenica scorsa. La voce di “Physical” aveva infatti chiarito con un messaggio tra le storie di Instagram che non si sarebbe esibita alla manifestazione e che “non vedo l’ora di visitare il Qatar quando avrà rispettato tutti gli impegni presi in materia di diritti umani quando vinse il diritto di ospitare la Coppa del Mondo”.