CILENTO Sanità: sei milioni per gli ospedali di Roccadaspide e Vallo della Lucania - Positanonews

“Ho presentato interrogazione per avere chiarimenti urgenti sullo stato di agitazione del personale impegnato nel servizio di ristorazione con la ditta Serenissima Ristorazione spa presso il presidio ospedaliero di Vallo della Lucania.

Il perdurare della totale assenza di chiarimento sui tempi di realizzazione dei lavori di adeguamento ipotizzati per le nuove cucine, preoccupa fortemente le maestranze e le organizzazioni sindacali e aumenta inevitabilmente le incertezze di questi lavoratori per il proprio futuro lavorativo e per la definizione dei nuovi orari e carichi di lavoro dovuti alle modifiche organizzative”. – Così in una nota il consigliere regionale Attilio Pierro: “Da oggi, i lavoratori della ditta aggiudicataria dell’appalto del centro di cottura di Vallo della Lucania, si sono fermati per una prima giornata di sciopero indetto per portare a conoscenza delle istituzioni il disagio che stanno vivendo. Occorre capire cosa intende fare la Regione per i problemi determinati dalla chiusura del servizio di cottura di Vallo della Lucania per conoscere i tempi di esecuzione degli interventi previsti, la cui riapertura è necessaria sia per garantire all’utenza degente pasti prodotti in sede, qualitativamente migliori, sia al fine di ripristinare le condizioni di vita e di lavoro dei dipendenti addetti che al momento sono costretti a sostenere orari massacranti e ad affrontare un lungo ed inammissibile viaggio di andata e ritorno per raggiungere e rientrare dalla sede di lavoro”.