Christmas on The Sea: l'attesa per la Notte di Luce - Napoli Village - Quotidiano di Informazioni Online

L’attesa per la Notte di Natale, avrà il suo momento musicale alla Stazione Marittima e più precisamente negli spazi del Bahr, dove Roberto Lumino ha organizzato Christmas on the Sea Dj set in esterna, con Sara Scarabino + live set pianoforte sala interna Ivana Muscoso, start alle ore 13,30.

Roberto Lumino, con le sue oculate scelte, ci permetterà di mettere in sinergia la mente e il cuore, la ragione e le emozioni, il passato e il presente, le nuove generazioni con quelle passate, quello che si può raccontare con quello che resta misterioso, quello che gli occhi riescono a vedere con quello che solo il cuore può sentire. Sara Scarabino produrrà un dj set insolito, certamente da ascoltare, un tipo di musica pensato per affrontare determinati sound e sperimentare in questo senso. Si può dire, a questo proposito, che sia stato dato libero sfogo alla creatività della dj. Ascoltando Sara Scarabino, verrà voglia di diventare a nostra volta dei disk jockey emulando un “air dj set” per strada, in montagna o in camera, cercando di trasformare qualsiasi elemento ambientale in una console per poter simulare la riproduzione di queste tracce. Musica House o declinata nei suoi sottogeneri, deep e soulful. Elegante , ma allo stesso tempo con un ritmo che riesce a smuoverti e al contempo rilassare, in qualsiasi contesto si produca, musica da ballare ma anche solo da ascoltare.

Con Ivana Muscoso all’interno del Bahr, invece, verrà vissuta un’esperienza particolare con atmosfere mutuate dalla musica afroamericana, ma con strambate funky, soul, jazz, su di un tappeto di indubbio fascino sudamericano, attraverso il pianoforte e la splendida ed intensa voce della solista. Grazie alla sua voce e al suo pianismo sostenuto, una miscela efficacissima e potente a dare sostanza e nerbo ai brani, una vera festa di suoni e ritmo, riscaldata da una voce che gioca spesso col piano. Un pianismo il suo, completato da una vocalità che sforna continue invenzioni sonore, stigmatizzata dallo scat di stampo afroamericano e, ancora, dalla velocità di esecuzione che la portano a non avere pari concorrenti. Tuttavia, la voce della “pianista che canta” oltre ad essere usata come strumento, doppiando il pianoforte, sa aggiungere anche coloriture e nuanches melodiche che si elevano sulla travolgente ritmica, assumendo una dolcezza espressiva che raramente si stempera nella malinconia.

Salerno, Stazione Marittima,Special event sabato 24 dicembre con l’ aperitivo augurale  per la Notte di Natale inizio ore 13,30 – Ingresso con prenotazione Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.cell.:3349090153