Caputo: “Contestato sotto casa”. Gli allevatori: “Noi evitiamo protesta incontrollata"

Giovedì 23 giugno, ore 11:00, presso la Sala Capri del Grand Hotel Santa Lucia a Napoli, si è svolto l’evento Presentazione dei risultati di progetto e testimonianza delle imprese, nell’ambito del progetto D.E.M.E.TRA., finanziato con avviso pubblico PSR 2014-2020 – Misura 16 “Cooperazione” – Tipologie di intervento 16.1 “Sostegno per la costituzione e il funzionamento dei Gruppi Operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura” Azione 2 “Sostegno ai Progetti Operativi di Innovazione (POI)” CUP_ B28H19005170006.

Presenti al tavolo di lavoro l’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo, e i partner di progetto 012 Factory, capofila, l’Azienda De Carlo Antonio, Italnocciole SPA, Isola Nova srls e Confagricoltura Campania.

D.E.M.E.TRA. – Development of a tool to Evaluate the quantity of the cultivated product with satellite Monitoring of Earth for the TRAceability of the supply chain with blockchain tecnology è una piattaforma software per la tracciabilità, mediante tecnologia blockchain, dei prodotti agricoli lungo tutta la filiera produttiva.

Uno strumento estremamente utile per le aziende, che consente di integrare sistemi innovativi basati su tecnologie abilitanti – Osservazione della terra, IoT, Big data, Blockchain – in grado di coadiuvare nei processi legati al ciclo di coltivazione e commercializzazione della nocciola, garantendo, così, origine, autenticità del prodotto, trasparenza ed immutabilità di tutte le informazioni acquisite.

In quanto sistema “hardware free”, la sua tecnologia non impatta materialmente sulla produzione, né sovraccarica la gestione amministrativa dell’azienda della filiera agricola.  

Ad aprire i lavori è stato il Dott. Fabrizio Marzano, Presidente di Confagricoltura Napoli e Confagricoltura Campania, la federazione regionale della più antica ed importante organizzazione di rappresentanza del mondo agricolo e di datori di lavoro rurale in Italia, che ha rimarcato l’urgenza di cambiare prospettiva, applicando tecnologie innovative ad un settore tradizionale, per aggiungere valore al prodotto finale, e puntare sull’agricoltura 4.0 o di precisione, a maggior ragione considerando l’attuale contesto sociale ed economico, già minato dalla pandemia ed ulteriormente aggravato dal conflitto russo-ucraino.

Tracciabilità, scalabilità, replicabilità e sostenibilità, a suo giudizio, i punti di forza del progetto D.E.M.E.TRA.. Tutti i dati registrati in Blockchain Quadrans, resi trasparenti ed immutabili, sono racchiusi in un QR Code univoco, applicato ad ogni prodotto. Tutti gli attori della filiera hanno così accesso alle informazioni sulle varie fasi che hanno portato il prodotto dal campo alla tavola.

Ha infine dichiarato:

“Con la presentazione di oggi si conclude il percorso di comunicazione dei risultati del progetto D.E.M.E.TRA., realizzato nell’ambito del PSR Campania.

La presenza di Confagricoltura all’interno del partenariato ha consentito di amplificare la portata mediatica dell’iniziativa, coordinando la divulgazione dalla fase embrionale alla realizzazione finale.

D.E.M.E.TRA. è un valido esempio di come utilizzare l’innovazione tecnologica per dare valore alle informazioni in campo agricolo e, quindi, ricavarne un vantaggio economico. Dobbiamo diventare consapevoli del patrimonio invisibile presente nelle nostre aziende ed imparare ad usare strumenti come questo.

Abbiamo organizzato un ciclo di seminari e workshop con aziende ed attori di filiera per mostrare l’App in funzione e, per costruire un ponte tra passato e futuro, tradizione e innovazione, nella disseminazione dei risultati è stato invitato a partecipare anche un gruppo di studenti dell’Istituto Agrario Caravaggio di Quindici, a cui auguriamo di diventare i nuovi professionisti per le nostre imprese agricole”.

È toccato, quindi, ai vari partner entrare nel dettaglio, soffermandosi sulle nuove tecnologie a servizio delle imprese agricole, per accrescerne la produttività, e sui vantaggi della blockchain nella tracciabilità di filiera, trasferendo i risultati di progetto per favorirne lo sfruttamento ed utilizzo pratico.

Nel terminare, il Presidente Marzano ha dichiarato:

“Demetra risponde concretamente ad un’esigenza emergente del settore agricolo, un’informazione trasparente e completa sul prodotto – origine, qualità e sostenibilità – che diviene valore aggiunto per incrementare il margine di vendita delle nostre produzioni”.