Questa mattina presso l’Asilo nido comunale Cippi di via Catena si è tenuta la cerimonia di apposizione di una targa commemorativa in ricordo di Clara Scalera, giovane educatrice dell’asilo scomparsa improvvisamente il 1 luglio del 2020 a soli 33 anni.

Il triste evento destò profondo sconforto nella comunità. Clara era molto amata per la sua dolcezza, per la passione che animava il suo servizio in favore dei piccoli e per i valori che riusciva a trasmettere non solo nel luogo di lavoro.
L’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonio Trombetta ha assunto questa iniziativa dando seguito alla mozione presentata dal consigliere comunale Nicola Russo il 19 ottobre del 2023 e votata all’unanimità dall’intera assise cittadina, con cui fu deciso di apporre una targa e instituire una borsa di studio in sua memoria.
La manifestazione ha registrato una sentita partecipazione. E’ stato il sindaco Antonio Trombetta e la sorella Giulia Scalera a scoprirla, tirando via il drappo rosso dinanzi a centinaia di cittadini.
Il primo cittadino ha poi ricordato la figura di Clara ‘giovane donna rimasta nel cuore di tutti’, ribadendo il ruolo che le educatrici svolgono quotidianamente nella costruzione di una società migliore, rivelando di essere lui stesso figlio di due insegnanti.
E’ stata poi la sorella Giulia nel suo intervento a delinearne i tratti e il percorso umano.