A Messina arriva l'acqua ma l'emergenza resta: diversi quartieri ancora a secco - CorrieredelMezzogiorno.it

Lunedì 4 luglio alle ore 12.30 mi recherò presso la sede del Comune di Marano con l’auspicio di poter incontrare almeno un componente della Commissione prefettizia, insediata dopo lo scioglimento per infiltrazione mafiosa, per capire come intendono affrontare la gravissima emergenza idrica che attanaglia centinaia di famiglie che sono allo stremo della sopportazione.

Di fronte a questo disagio, che esige una presenza h24 delle istituzioni, serve mettere in campo una gestione operativa e non meramente burocratica della cosa pubblica. Pur comprendendo le ragioni di chi si trova a fare i conti con una situazione di degrado amministrativo preoccupante, con allacciamenti abusivi in quantità difficili da rilevare, ritengo inaccettabili i tempi con i quali si sta procedendo a fronteggiare l’emergenza per di più con poca o nessuna chiarezza nei confronti dei cittadini. Una situazione che non può andare oltre e, soprattutto, non può essere gestita calendarizzando gli incontri come se si trattasse di ordinaria amministrazione. Non possiamo penalizzare le tante famiglie che pagano regolarmente le utenze e si trovano in queste condizioni”. Lo ha annunciato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.