Trattativa Stato-mafia, ex ministro Scotti: "Nel '92 piano per destabilizzare il Paese" - Il Fatto Quotidiano

“Intervento illuminante di Vincenzo Scotti, ministro dell’Interno (1990-1992), sulla verità storica, di cui sono stato testimone diretto, della legislazione antimafia, ispirata da Giovanni Falcone. In primis, la difesa del 41 bis, che ha portato alla sconfitta definitiva della mafia stragista dei corleonesi, con la cattura di Matteo Messina Denaro.

Misura ancora necessaria, per il futuro, per continuare la lotta, senza titubanze, contro tutte le organizzazioni criminali, interne e internazionali, per la difesa dello Stato democratico”.  Così in una nota di Raffaele Lauro, capo di gabinetto del ministro dell’Interno (Viminale, 1991-1993).