“Vogliamo offrire ai visitatori una serie di eventi che rendano il soggiorno in Calabria ricco di esperienze e di opportunità di svago e di arricchimento culturale. Per questo abbiamo messo in campo uno sforzo senza precedenti per sostenere soprattutto i comuni, in cui prende vita e si anima la stagione della Calabria, nell’organizzazione di attività in ogni settore, dall’enogastronomia agli spettacoli, ai servizi, incentivando il coinvolgimento di artisti e maestranze calabresi”. E’ quanto spiega l’assessore regionale al Turismo, Fausto Orsomarso, annunciando la pubblicazione dell’elenco dei 211 comuni ammessi ai contributi per animazione turistica nell’ambito della legge 13, cui si aggiungeranno a breve altri 37 comuni.

“Si tratta di quasi 250 comuni, un numero mai visto fino ad oggi, finanziati con una cifra complessiva di 1,3 milioni di euro, con l’obiettivo di migliorare l’accoglienza turistica. Ma non solo, abbiamo pubblicato la graduatoria di un ulteriore bando con cui abbiamo destinato contributi fino a 50 mila euro, per complessivi 1,4 milioni di euro, a 35 comuni tra città capoluogo e centri turistici con adeguata disponibilità di posti letto tra hotel, b&b e appartamenti ad uso turistico, per la realizzazione di eventi a partire dal 20 agosto, per prolungare la stagione, offrendo anche l’opportunità di un tutorato con gli esperti di Fincalabra. E ancora il sostegno per complessivi 600 mila euro agli eventi già destinatari del contributo ministeriale del Fus – Fondo unico per lo spettacolo, come Primavera dei teatri, Ama Calabria, Armonie d’Arte festival e il Magna Graecia Film Festival che domani avrà come ospite Richard Gere. E ancora il bando con cui abbiamo finanziato con 2,4 milioni di euro gli eventi sportivi non agonistici che dureranno fino a dicembre e che già a giugno hanno consentito di riempire gli hotel con 50mila presenze. Si tratta di un investimento complessivo di 6 milioni di euro, che abbiamo realizzato in breve tempo grazie anche alla scelta di digitalizzare tutti i bandi, rendendo tutto trasparente, chiaro ed efficace, evitando che le carte si accumulassero sulle scrivanie, evitando le commissioni infinite e le sequele di ricorsi”.

“Con il brand ‘Calabria Straordinaria’ – dice ancora Orsomarso – abbiamo immaginato una regione capace di offrire servizi di qualità e di rispondere alle esigenze di un turismo che è cambiato. Non ci sono più intere famiglie che soggiornano da giugno a settembre, ma il visitatore che arriva per pochi giorni deve potersi rilassare e godere di spettacoli, di eventi, delle varie attività proposte dai comuni che possano valorizzare l’enogastronomia piuttosto che il patrimonio artistico o i luoghi sacri. Possiamo essere la Florida d’Europa, abbiamo anticipato l’inizio della stagione a giugno e vogliamo prolungarla il più possibile. Il nostro obiettivo è far crescere il valore del turismo dal 12 per cento al 20/25 per cento del Pil, perché questo significa alimentare tanto lavoro vero. Ai nostri ospiti – conclude Orsomarso – auguro una estate straordinaria”.

© Riproduzione riservata