Sono in vendita, nelle librerie e online, le guide di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e Giunti Editore “I Regionali da vivere” per le regioni Calabria e Sardegna.

La collana racconta le bellezze culturali e paesaggistiche italiane raggiungibili comodamente con i treni regionali. Le edizioni di Calabria e Sardegna si aggiungono a Toscana, Liguria, Marche, Sicilia, Trentino-Alto Adige, Lazio, Valle d’Aosta, Puglia, Abruzzo, Umbria già in vendita. Nei prossimi mesi è prevista la pubblicazione di altre regioni.

Nella guida della Calabria sono indicati i lungomare di Catanzaro Lido e Reggio Calabria, raggiungibili con le corse regionali sia della linea tirrenica che della ionica. Mentre in Sardegna, fra Cagliari e Iglesias, è possibile raggiungere i territori del dominio aragonese e tante altre bellezze. In entrambi i casi, il treno diventa la scelta per raggiungere le località turistiche fra le più attrattive.

“Una forte spinta alla riscoperta del territorio negli ultimi anni – ha evidenziato Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale di Trenitalia – è confermata anche dall’utilizzo crescente dei treni Regionali nei fine settimana, nei periodi di vacanza o anche per gite di andata e ritorno nella stessa giornata. La collaborazione con Giunti Editore ha l’obiettivo di far vivere il territorio ai nostri passeggeri attraverso i paesaggi dal finestrino e accompagnandoli da casa al punto di arrivo in comodità, convenienza e sostenibilità”.

Marco Bolasco – Direttore Editoriale No Fiction “Lavorare con Trenitalia al progetto “Regionali da vivere” è stato un bellissimo modo per sostanziare il nostro modo di fare editoria. Se il libro è da sempre una delle forme migliori per dare voce a contenuti e valori, le nostre guide hanno potuto raccontare quelli di un’Italia nascosta e tutta da scoprire. I luoghi e i protagonisti di un turismo che è parte della nostra contemporaneità -il turismo green e quello di prossimità- e che spesso può essere scoperto e vissuto solo attraverso un viaggio in treno. Questa serie di guide è una chiave di lettura del mondo che ci circonda, un modo per aprire gli occhi e scoprire meraviglie vicine che la sinergia fra treno e libro ha reso più visibili a tutti, viaggiatori e turisti.”

© Riproduzione riservata