Si chiama “Blues” ed è costruito nelle officine Hitachi rail di Reggio Calabria il nuovo treno regionale che sarà destinato a innovare e irrobustire il materiale rotabile di ultima generazione al servizio della Calabria. E’ stato presentato stamani sul lungomare cittadino, dove potrà essere visitato da oggi e nelle giornate di sabato, domenica e lunedì, dalle ore 10 alle 20.
«E’ un treno che ha la caratteristica, davvero innovativa, della multimodalità – ha detto Sabrina De Filippis, direttore business regionale di Trenitalia – perchè può viaggiare con motori diesel su linee non elettrificate, con motore elettrico su quelle elettrificate, e con batterie per percorrere il primo e l’ultimo miglio sulle linee non elettrificate o durante la sosta nelle stazioni, così da evitare l’uso di carburanti, azzerando emissioni e rumori. La tecnologia ibrida – ha sottolineato De Filippis – consente di ridurre del 50% il consumo di carburante, oltre a una forte diminuzione delle emissioni di CO2 rispetto agli attuali convogli diesel. La linea jonica – ha detto ancora la dirigente di Trenitalia – sarà la prima ad essere servita per rafforzare la domanda del pendolarismo e il turismo. L’investimento dell’azienda ammonta a 200 mln di euro, ma stiamo lavorando assieme alla Regione Calabria – ha concluso Sabrina De Filippis – per innovare entro pochissimi anni l’intero parco rotabile, la cui vetustà, con questi primi treni, già scenderà mediamente dai 30 agli otto anni».

© Riproduzione riservata