La Sila crotonese e in particolare il “Sila regia stadium Paolo Rossi” di Villaggio Palumbo saranno teatro sabato 24 della finale di Supercoppa 2021 dei medici-calciatori tra Cosenza Fc e Melito Porto Salvo.
I cosentini del presidente e capitano Antonio Caputo, allenati da Enrico Costabile, si sono laureati campioni d’Italia nel 2021 a Siracusa mentre i reggini del patron Nino Zavettieri hanno vinto nello stesso anno la Coppa Italia a Roma. Le due squadre dunque hanno acquisito il diritto a giocare la gara valida per l’ottava edizione della Supercoppa.
Nell’albo d’oro della manifestazione organizzata dall’Associazione nazionale medici calcio, presieduta dal dottore Giovanni Borrelli e di cui lo stesso Caputo è vicepresidente, dominano proprio i rossoblù silani che si sono aggiudicati ben quattro edizioni della Supercoppa: nel 2014 a Paola, nel 2016 a Cosenza, nel 2017 a Melito Porto Salvo e nel 2019 ancora in terra bruzia. Gli altri trofei sono stati vinti dal Palermo, a Carini, nel 2015, da Melito Porto Salvo, a Reggio Calabria, nel 2018, e da Trinacria Palermo, a Napoli, nel 2020.
La partita che si disputerà tra undici giorni è slittata a causa del Covid e si giocherà appunto sabato 24 con inizio alle ore 14,30.
La scelta della sede (come da regolamento spetta alla vincitrice del campionato il compito di organizzare la finale di Supercoppa) è derivata da un accordo preso dall’Asd nazionale medici calcio siglato dal vicepresidente della stessa Asd, il dottore Antonio Caputo e dal coordinatore del Progetto Sila in tour, Giuseppe Pipicelli, e da Salvatore Calaminici, proprietario del “Paolo Rossi Stadium”.
La Sila crotonese è sempre più protagonista dunque nel turismo sportivo. E nel calcio, in particolare: sull’Ampollino di Villaggio Baffa infatti durante l’estate ha svolto la preparazione il Crotone mentre al “Paolo Rossi Stadium” c’è stata la Primavera del Lecce. Dalla Sila e dallo stesso gruppo di operatori è arrivata anche la proposta di ospitare i prossimi campionati di calcio dei medici in programma a giugno 2023.
Per quanto riguarda il resto dell’attività dei medici-calciatori a metà ottobre e più precisamente dal 14 al 16 a Firenze si svolgerà la Final Six di Coppa Italia che dovrà assegnare la diciannovesima edizione del trofeo. Tutte le gare si disputeranno presso il Centro tecnico federale di Coverciano. Alla fase finale dopo lo svolgimento delle eliminatorie sono arrivate Milano-Brianza, Napoli (saranno loro due a scendere in campo per la prima partita il 14 alle ore 15), Melito Porto Salvo e Cosenza (a seguire, una sfida che si rinnova), Trinacria Palermo e Reggio Calabria. Sabato pomeriggio le semifinali e domenica la finale per il 1. e 2. posto. (fra.ros.)

© Riproduzione riservata