Unimpresa è pronta ad assumere i precari della sanità che rischiano di perdere il posto. Lo ha annunciato il vicepresidente nazionale di Unimpresa, Giancarlo Greco. Il manager cosentino spiega: «Sarà una fine d’anno drammatica per i precari della sanità impegnati in Asp e ospedali, in particolare infermieri. Con una sacrosanta circolare, che richiama al rispetto della legge italiana, il commissario Occhiuto, il suo vice Esposito e la dg Fantozzi hanno messo un punto fermo: da oggi nessuno può essere prorogato e per le assunzioni, anche quelle a tempo determinato, bisognerà attingere dalle pubbliche graduatorie concorsuali dove è in lista gente che ha vinto una selezione studiando e superando delle prove. Pubbliche selezioni concorsuali nazionali a cui può far riferimento anche chi è stato costretto ad emigrare fuori regione per lavorare perché fin qui non è stato riconosciuto in Calabria un loro diritto. Un dramma, a pensarci bene. Ma Unimpresa è disponibile da subito a dare una mano, non lasceremo senza lavoro e senza speranza chi è stato illuso e ingannato».

© Riproduzione riservata