“Tocca ribadire, per amor di verità e per non creare inutili allarmismi, quanto affermato circa una settimana fa. Grazie al rigoroso lavoro messo in campo dall’Autorità rifiuti e risorse idriche Calabria negli ultimi due mesi, per la prima volta dopo decenni, durante quest’estate la nostra Regione non sarà costretta a spedire gli scarti all’estero. Grazie a questa novità i calabresi spenderanno circa la metà – 150 euro invece di 300 euro per tonnellata – per lo smaltimento dei rifiuti”. Lo afferma Bruno Gualtieri, commissario straordinario dell’Autorità rifiuti e risorse idriche Calabria. “Un traguardo importante per la Calabria e per i cittadini, da strutturare anche nei mesi a venire grazie alla collaborazione con le Ato provinciali. I Comuni e le Ato hanno adesso tutti gli strumenti necessari per far sì che la gestione dei rifiuti sia e rimanga ordinaria amministrazione, e mai più emergenza. La Regione, attraverso l’Autorità rifiuti e risorse idriche Calabria, è e sarà pronta ad intervenire per supportare gli enti territoriali in caso di difficoltà. Ma ci aspettiamo altrettanta determinazione da parte dei nostri interlocutori istituzionali. Abbiamo tutto ciò che è necessario per lavorare in modo ordinato e lineare, e dunque pretendiamo che ciascuno faccia la sua parte con spirito positivo e senso di responsabilità”.

© Riproduzione riservata