La “Steven Tyler Gallery” non nascerà in un luogo che non sia all’altezza di celebrare il nome e la fama della rockstar degli Aerosmith. È bufera sul Comune di Cotronei, luogo di origine della famiglia Tallerico, da cui discende Steven, in arte Tyler. Nel 2021 Cotronei aveva anche insignito il cantante della cittadinanza onoraria e nel 2013 l’associazione “Steven Tyler” aveva presentato al Comune un progetto per creare un museo della musica, che avrebbe dovuto contenere cimeli della rockstar e suoi oggetti personali.
Per la realizzazione di questo progetto, che sarebbe finanziato con soldi della Regione Calabria, era stato individuato Palazzo Bevilacqua, un palazzo storico, nel quale addirittura avrebbe abitato un antenato dei Tallarico. Ma l’amministrazione comunale avrebbe deciso di cambiare destinazione al progetto mandando su tutte le furie Tyler e l’associazione, presieduta dall’avvocato Nino Grassi, ha intimato al Comune di Cotronei di non cambiare in alcun modo il progetto oppure si rivolgerà al Tribunale per ottenere un risarcimento danni per lesione all’immagine del cantante.

Leggi l’articolo completo sull’edizione cartacea di Gazzetta del Sud – Calabria

© Riproduzione riservata