Oltre 2mila cartelle cliniche studiate nell’arco di 12 anni. È il lavoro di ricerca conclusosi con la pubblicazione di uno studio realizzato per iniziativa dell’Associazione per la ricerca neurogenetica (Arn) che ha sede a Lamezia. Al centro dello studio (gli autori sono Valentina Laganà, Francesco Bruno, Natalia Altomari, Giulia Bruni, Nicoletta Smirne, Sabrina Curcio, Maria Mirabelli, Rosanna Colao, Gianfranco Puccio, Francesca Frangipane, Chiara Cupidi, Giusy Torchia, Gabriella Muraca, Antonio Malvaso, Desirèe Addesi, Alberto Montesanto, Raffaele Di Lorenzo, Amalia Cecilia Bruni, Raffaele Maletta; fanno riferimento alla stessa Arn, al Centro regionale di Neurogenetica, all’Unical, alla Fondazione Istituto Giglio, al San Raffaele e al “Pugliese-Ciaccio”) ci sono i sintomi psicologici e comportamentali in corso di demenza, che rappresentano – spiega Bruno, uno degli autori – un gruppo «eterogeneo di sintomi non cognitivi presenti in quasi tutti i pazienti con demenza durante il corso della loro malattia».

Leggi l’articolo completo sull’edizione cartacea di Gazzetta del Sud – Calabria

© Riproduzione riservata