Il Consorzio regionale per le attività produttive Corap sovraintenderà alle attività gestionali dei soggetti concessionari degli impianti di depurazione di Nocera Terinese, San Lucido, Ricadi, Fuscaldo, Pizzo, Tropea, San Nicola Arcella, Belvedere Marittimo, Guardia Piemontese, Sangineto, Belmonte Calabro, Parghelia, Zambrone e Briatico. Lo ha disposto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto.

Allo stesso tempo, spetterà al Corap predisporre e attuare, in termini di somma urgenza, valutato il persistere dell’inadempimento, gli occorrenti interventi per assicurare l’ottimale funzionamento delle sezioni impiantistiche deputate alla depurazione dei sopra elencati impianti, nonché attivare le occorrenti iniziative acquisitive dei dispositivi necessari per il corretto funzionamento degli impianti, utilizzando le procedure negoziate previste a normativa vigente nella ricorrenza dei presupposti di assoluta urgenza.