Dal 30 luglio “La grande madre reloaded – So’ mill’ann”- Il nuovo spettacolo polimediale notturno che racconta mille anni di storia di Castelmezzano, in una suggestiva rappresentazione di luci, suoni e immagini proiettate sulle rocce del Fortilizio Normanno.

Tre proiezioni (21:00-21:45-22:30), tutte le sere fino al 31 agosto 2022, all’interno della suggestiva cornice del Fortilizio Normanno di Castelmezzano, che danno vita ad uno spettacolo pensato per essere fruito in maniera esclusiva e gratuita da massimo 36 spettatori per proiezione, con obbligo di prenotazione online ( www.volodellangelo.com).

“Abbiamo puntato sulla valorizzazione della bellezza ancestrale” – ha sottolineato il Sindaco Nicola Valluzzi – di un luogo unico, in cui la roccia, il cielo e le opere dell’uomo si combinano in un’armonia che infonde un profondo senso di equilibrio tra natura e cultura, tra storia e leggenda”. Lo spettacolo è frutto di un lungo e delicato restyling di un’opera realizzata per la prima volta nel 2015, prodotta da progettisti culturali lucani, in collaborazione con uno dei più promettenti artisti visivi italiani, e racconta mille anni di storia di Castelmezzano.

“ E’ stato entusiasmante – prosegue Valluzzi – lavorare e trovare le alchimie giuste tra narrazione e sviluppo digitale su un testo evocativo come quello scritto da Mimmo Sammartino, raccontato dalla voce profonda di Dino Becagli, intrecciato alle nuove possibilità che la tecnologia e i principi della matematica applicati al light design ci offrono. È venuto fuori uno spettacolo mozzafiato in cui la roccia prende forma, racconta, si unisce alle suggestioni dei ricordi per consegnare allo spettatore una sensazione di esclusiva meraviglia.

La Grande Madre Reloaded-spiegano i promotori- è un esperimento di narrazione che non prescinde dal luogo in cui si svolge, ma al contrario lo mette al centro di un processo creativo che coinvolge lo spettatore, regalando 26 minuti di stupore, fede, fatica, gioia, umanità, coraggio, orgoglio.