“Nella giornata di domani, venerdì 9 dicembre, alle ore 17,  nel Chiostro Palazzo di Città, sarà in programma l’inaugurazione del nuovo anno accademico (2022/2023) dell’UniTre. L’Università delle Tre Età, nella cittadina aviglianese, in qualità di organizzazione culturale e di promozione sociale,  svolge un ruolo fondamentale in termini di aggregazione e di impegno civico. L’associazione, infatti, ha sempre considerato  la persona come un bene prezioso,  una  risorsa irrinunciabile, ritenendo importante che anche coloro, nel momento in cui escono dal ciclo produttivo, continuino a operare nella propria comunità, trasformando la propria forza da “forza lavoro” a “forza culturale”. E’ rilevante sottolineare che l’inaugurazione del nuovo anno accademico sarà incentrato sul tema “Scotellaro ci parla ancora”. La kermesse, infatti, sarà impreziosita  dalla presenza di personalità di spicco del mondo accademico, e più precisamente con la partecipazione del prof. Franco Vitelli dell’Università di Bari Aldo Moro, del prof. Sebastiano Martelli dell’ Università degli studi di Salerno e della prof.ssa Palmarosa Fuccella dell’Università degli studi della Basilicata.  Gli illustri  relatori, insieme, a Franco Sabia, Direttore dei corsi UNITRE di Avigliano, Carlo Onorato, Presidente dell’UNITRE di Avigliano, Donato Salvatore, Presidente della S.O.M.S. di Avigliano e Giuseppe Mecca, Sindaco di Avigliano, discuteranno  sull’edizione mondadoriana delle opere che chiamano in causa la figura di Rocco Scotellaro”. Lo fa sapere con una nota alla stampa Angelo Lacerenza, vice presidente e coordinatore dell’Accademia di Umanità dell’UNITRE di Avigliano.