Nei giorni scorsi i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Pisticci hanno tratto in arresto, per tentata rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale, due extracomunitari di 21 e 24 anni, entrambi privi di fissa dimora e già destinatari di decreti di revoca delle misure d’accoglienza emessi dai Prefetti di Perugia ed Enna.

I due, ubriachi, si erano presentati in un locale di Metaponto,  intorno alle due di notte, pretendendo di cenare. I gestori, intenti a fare le pulizie del locale, avevano fatto presente che il locale era chiuso, ma i due giovani si erano introdotti ugualmente nel ristorante  spintonando uno dei due dipendenti per poi infrangere dei bicchieri sul bancone e brandirne i cocci per minacciare i lavoratori, chiedendo di consegnare loro l’incasso della serata, orologi e bracciali indossati dalle due vittime nonché delle sigarette.

Seppur intimoriti dalle minacce e dall’aggressività mostrata dagli stranieri, i due lavoratori sono riusciti a chiedere aiuto ai Carabinieri, che in brevissimo tempo sono intervenuti sul posto con due pattuglie. I militari, dopo un breve inseguimento hanno bloccato i due. Arrestati, sono stati condotti in carcere a Matera dove restano detenuti dopo la convalida del fermo.