Sempre più forti le voci su smantellamento Logistica. E intanto la farsa dell’incontro con la multinazionale rinviato venerdì prossimo, ultimo giorno prima delle vacanze estive. Sarà quello il giorno del triste annuncio?

“Bisognerebbe chiedersi, ma i sindacati da che parte stanno? “E’ la conclusione a cui giunge un operaio del Montaggio, alla Stellantis di Melfi, dopo gli ultimi rumors, che appaiono convergere tutti nella stessa direzione. I fatti.  L’incontro sul futuro della Logistica (indotto) di S. Nicola di Melfi, che vede al tavolo proprio Stellantis e le sigle sindacali, è stato spostato da lunedì (1° agosto) a venerdì prossimo (5 agosto) e coincide proprio con la chiusura della attività in fabbrica, per 20 giorni. “Mettere l’incontro a ridosso della chiusura è un modo per evitare eventuali scioperi, non ci vuole un esperto per capirlo”, taglia corto il lavoratore. Ma nel frattempo sulla linea e non solo, corrono voci su ciò che accadrà al rientro di fine agosto.

” Niente indotto. Sequenziamento sulle nostre linee”. Chiariamo. Le attività per il sequenziamento dei pezzi da assemblare, finora venivano garantite dalle aziende della Logistica, che sono da alcune settimane in stato di agitazione a cui sono seguito scioperi. “Ciò che a noi è stato detto – rivela il lavoratore – è che al rientro, la linea di Stellantis smantellata lo scorso anno, potrebbe essere occupata proprio dalle attività di sequenziamento, togliendo, di fatto, l’appalto e la missione all’indotto”. “A noi del Montaggio – sottolinea il lavoratore – potrebbe anche andar bene montare specchietti che vengono prodotti a due passi da noi, ma questo non certificherebbe la morte di quelle aziende che finora ce le fornivano dall’Indotto? Questo non sancirebbe la fine delle loro attività?” Voci, rumors, che come sempre, anticipano realtà e decisioni aziendali.

“Così Stellantis tamponerà gli esuberi” La logica conseguenza, è che da settembre, o comunque a breve, la multinazionale avrebbe capito come far fronte agli esuberi dettati non solo dalla crisi dei semiconduttori ma anche del passaggio all’elettrico tra due anni.”Faremo tutto all’interno, poco o niente Indotto e risparmio su tutto”, ecco l’ordine di scuderia. Osserva poi l’operaio: “D’altronde sono già mesi che molti del Controllo Qualità li troviamo sulla linea perché l’azienda deve assorbirli in qualche modo”. Sulla stessa lunghezza i probabili cambiamenti che i lavoratori Stellantis troveranno al rientro. “La linea smantellata da un anno verrà riadattata per il sequenziamento, questo l’abbiamo capito tutti”.

“Ma i sindacati non lo sanno, o fanno finta?” Infine un colpo di fioretto destinato ai rappresentanti dei lavoratori.” Ma come, un incontro così importante per il destino dei lavoratori della Logistica, hanno accettato di spostarlo all’ultimo giorno prima delle ferie? “. E ancora:” Ma ci fanno o ci sono, se l’ha capito l’operaio cosa accadrà, vuoi vedere che loro, in contatto con i vertici Stellantis, non hanno compreso cosa accadrà a breve? “. Per la serie, niente so, ma se so, meglio aspettare. E aspettiamo pure.