Con lettera aperta trasmessa al Presidente della Giunta regionale e all’Assessore alla Salute e Politiche della Persona i consiglieri comunali di Pisticci  Vito Anio Di Trani ( Di Trani Sindaco), Pasquale Domenico Grieco ( Forum Democratico), Carmine Calandriello ( Pisticci in Comune) Giuseppe Miolla ( Lista dei Cittadini) hanno chiesto un incontro per discutere del piano operativo regionale relativo alla sanità lucana e sul ruolo dell’Ospedale Distrettuale di Tinchi.

La preoccupazione-spiegano i consiglieri in una nota- nasce dalla lettura del comunicato dell’agenzia stampa della Giunta Regionale della Basilicata attraverso il quale il Presidente Bardi e l’assessore Fanelli hanno fatto sapere che gli Ospedali di Comunità si realizzeranno nei comuni di Muro lucano, Maratea e Venosa (provincia di Potenza), Pisticci e Stigliano (provincia di Matera) e che si aggiungeranno alle strutture già esistenti: Presidio ospedaliero distrettuale di Chiaromonte, di Lauria e di Venosa, Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus di Acerenza, Universo Salute Basilicata di Potenza, Azienda ospedaliera San Carlo Stabilimento 1 di Potenza, Aor San Carlo Stabilimento 2 di Pescopagano, Aor San Carlo Stabilimento 3 di Melfi, Aor San Carlo Stabilimento 4 di Villa D’Agri, Aor San Carlo Stabilimento 5 di Lagonegro, Irccs Crob di Rionero in Vulture e Presidio ospedaliero di Matera, di Policoro, Pod di Stigliano, Pod di Tricarico.

Nel dispaccio regionale non risulta che l’Ospedale di Comunità da realizzarsi a Pisticci si aggiunga all’Ospedale Distrettuale di Tinchi (Pod di Tinchi) di cui non si fa nessuna menzione. Fiduciosi che si tratti solo di una svista, -concludono- siamo convinti che l’Ospedale Distrettuale di Tinchi debba essere rafforzato e diventare punto di riferimento per garantire alla comunità pisticcese e non, un’offerta sanitaria territoriale e di prossimità di eccellenza”.