Di seguito il comunicato stampa della Uil Fpl Basilicata sui bandi di concorso per la Dirigenza della Regione Basilicata

Sono trascorsi diversi mesi dall’incontro nel quale sollevammo alcune criticità sui bandi di concorso per la Dirigenza della Regione Basilicata, chiedendone la revoca e la rimodulazione. Per il comparto si è proceduto alla pubblicazione dei relativi bandi; il concorso dei diciotto Dirigenti Regionali, invece, dovrebbe essere stato approvato nella seduta odierna della Giunta Regionale. Nell’incontro tenutosi a marzo con le organizzazioni sindacali la Uil Fpl aveva evidenziato alcune incongruenze legate ai requisiti richiesti e allo scorrimento di graduatorie in vigore.

In particolare, lasciava perplessi l’individuazione di diplomi di laurea così specifici per ciascuna area dei posti messi a concorso tali da escludere, di fatto, dalla partecipazione con riserva agli interni, molti funzionari dell’ente, le cui lauree non sono incluse nei requisiti di ammissione, né equiparabili o equipollenti alle lauree elencate. E questo in mancanza dell’Ordinamento professionale dell’ente aggiornato anche con le nuove professionalità. Su questo chiediamo piena chiarezza e trasparenza nelle scelte.

Gli uffici regionali sono in sofferenza per la grave carenza di personale e solo con grande sforzo e abnegazione dei singoli si riesce a far fronte all’ordinario ed ai tanti adempimenti legati all’attuazione del Pnrr. I dipartimenti sono privi di figure dirigenziali. Cosa si aspetta per imprimere nuovo slancio all’amministrazione regionale dando anche una risposta ai numerosi funzionari che da decenni attendono l’opportunità di accedere alla dirigenza regionale? Chiediamo chiarezza da parte della Giunta Regionale. Sui piani assunzionali non si può continuare ad eludere il confronto con le organizzazioni sindacali, bypassandolo di continuo come mere informative successive. Antonio Guglielmi segretario regionale Uil Fpl, Giuseppe Verrastro Uil Fpl, Rocco Giorgio segretario aziendale Uil Fpl