A oggi il luogo in Basilicata al primo posto della classifica provvisoria dei Luoghi del Cuore Fai (classifica provvisoria completa su www.iluoghidelcuore.it) è la Chiesa e Monastero della SS. Annunziata a Genzano di Lucania. Il Monastero è uno degli antichi insediamenti francescani della Basilicata, fondato nel 1321 dalla nobildonna Aquilina Sancia di Monteserico all’estremità nord del promontorio su cui sorgeva l’antico borgo fortificato di Genzano, a poca distanza dal tratto lucano dell’Appia Antica.

Nel 1349 fu fatto demolire per esigenze militari e dopo pochi anni ricostruito da Roberto Sanseverino, genero di Aquilina, per essere assolto dalla scomunica ricevuta da papa Clemente VI. Il cenobio è stato ininterrottamente abitato fino al 1905 dalle religiose dell’Ordine di Santa Chiara. Successivamente, divenuto di proprietà del Comune di Genzano di Lucania, è stato adibito a diversi usi civili fino alla metà del secolo scorso.

La chiesa fu edificata negli stessi anni come oratorio attiguo al monastero, sui ruderi della preesistente Chiesa di San Vitale, poi radicalmente modificata e trasformata nell’edificio a navata unica che si vede oggi, con l’aula a forma di ottagono irregolare allungato coperta da una volta a botte lunettata.

La raccolta voti al censimento vuole essere il motore per promuovere e tutelare questo Luogo del Cuore. Si può votare fino al 15 dicembre prossimo.