Nel pomeriggio di oggi Stellantis ha annunciato l’ennesimo fermo produttivo dello stabilimento di Melfi, che partirà dalle ore 22.00 di martedì 28 giugno fino a sabato 2 luglio compreso.

Immediata la reazione dei sindacati. “Con questa ulteriore dichiarazione di chiusura, sempre causata dall’ormai strutturale mancanza di semiconduttori, -afferma Marco Lomio, segretario della Uilm Basilicata- si chiude un mese di giugno con solo 7 giorni di lavoro, ma la cosa più drammatica è che anche il mese di luglio non si prospetta diverso”.

“Ormai sono settimane e non ultimo oggi al tavolo dell’automotive al Mise, che come Uilm ribadiamo che è indispensabile la creazione di una agenzia degli approvvigionamenti che possa garantire lavoro all’intera filiera produttiva che non messa in sicurezza sta creando danni incalcolabili; oramai i lavoratori sono allo stremo e le piccole aziende rischiano di non superare questo momento”.