“L’Amministrazione Comunale, in stretto contatto con la Stazione dei Carabinieri di Lavello e la Polizia Locale, alla luce degli episodi accaduti in questi giorni ha informato tempestivamente Sua Eccellenza il Prefetto di Potenza e il comandante della compagnia dei carabinieri di Venosa.  Il governo locale sta elaborando misure severe e restrittive che servano a restituire fiducia e sicurezza alle famiglie e ai cittadini di Lavello.” È un post sulla pagina ufficiale Facebook dell’Amministrazione Comunale di ieri 24 luglio.

Auto musicistiL’auto speronata

Ma che cosa sta accadendo a Lavello in questi giorni? Aggressioni, risse, e danneggiamenti. Si tratterebbe dei soliti facinorosi che disturbano la quiete dei cittadini e mettono a repentaglio la loro sicurezza? Oppure si tratta di veri delinquenti che la fanno sempre franca? Nel video un episodio nella notte tra sabato domenica scorsi. Gli aggressori hanno anche colpito l’auto di alcuni musicisti.  Un’aggressione in piena regola ai danni di un gruppo musicale che suonava in un locale. In un altro frame movimenti di spaccio ieri 24 luglio, zona via Roma. Lasciamo da parte l’episodio di rissa con accoltellamento che si sarebbe verificato il 23 luglio.

L’aggressione della notte scorsa sarebbe legata a personaggi noti della delinquenza locale. Esiste il rischio secondo alcuni cittadini da noi contattati che la superficialità della politica locale e delle forze dell’ordine nel trattare queste persone e questi episodi, possa peggiorare la situazione. “Sono maestri dell’intimidazione” ci dice un signore preoccupato. E noi facciamo la domanda: intimidiscono chi e per ottenere cosa?

“Lavello – parla una cittadina – è abitata da persone laboriose e oneste e una minoranza di delinquenti non può mettere a rischio l’immagine e la sicurezza della città”.

©Riproduzione riservata

Notti agitate a Lavello