Nuovo appuntamento per la rassegna “Guerrieri in scena” a Matera giovedì 28 marzo 2024 (ore 20.30), al Cine Teatro “Gerardo Guerrieri con il filosofo Umberto Galimberti.  “L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani” è il tema di quella che è un’autentica lectio con il professore Galimberti, l’illustre filosofo, saggista e psicoanalista, che nella sua dotta dissertazione evidenzierà quali sono i reali pericoli, non solo per i più giovani, di una vita vuota e senza scopo per come è indotta da una società sempre più soggiogata da una tecnologia quanto mai invadente e comunque priva di valori autentici.

Le fragilità dei giovani, in quella che si potrebbe definire quale epoca del nichilismo, sono esaminate da Galimberti che va a fondo in quelle sfide esistenziali che preoccupano le nuove generazioni. E lo fa senza mai annoiare il pubblico con la “pesantezza” di una conferenza, ma rendendo un discorso e un tema complessi con chiarezza e mai facendo calare l’attenzione: presenta quella che, nei fatti, è un’analisi avvincente fino a far giungere via via gli ascoltatori a quelle che sono le radici culturali di una crisi di significato che non ha precedenti nella storia.

L’ultimo dei “guerrieri” in scena, infine, sarà un attore e autore tra i più noti e amati del teatro come del piccolo e grande schermo. È Alessandro Haber (19 aprile) con “Haber Recital”, uno spettacolo pensato proprio per la rassegna e che già dal titolo fa intendere come il grande mattatore si propone in una sorta di “racconto” della sua straordinaria carriera anche quale regista, scrittore e sceneggiatore, ma senza “citarsi addosso”.