Dopo la frana che nelle scorse ore si è verificata sulla statale 18 a Maratea, in località Castrocucco, sono in corso i primi sopralluoghi da parte del personale tecnico di Anas, per stimare l’entità dei danni verificatisi, in particolare al corpo stradale, valutare le prime soluzioni tecniche di intervento e stabilire i tempi di ripristino della circolazione interrotta.

La viabilità alternativa è così individuata: per i veicoli provenienti dalla statale 585 “Fondo Valle Noce” e diretti a Maratea l’uscita obbligatoria è allo svincolo di Trecchina sulla statale 585 al km 15,000, con prosieguo in direzione Maratea; per i veicoli provenienti da Sapri e diretti sulla statale 585 l’uscita è allo svincolo per la S.P.104 sulla statale 18 al km 216,300, con prosieguo in direzione Maratea; per i veicoli provenienti da Maratea e diretti sulla statale 585 l’uscita è al bivio di “Ondavo” sulla S.S.18 al km 233,550, con prosieguo in direzione Trecchina e innesto sulla SS 585 al km 15,000.

Sul tema è già stato aperto un Tavolo di confronto tecnico con tutti gli Enti e le Istituzioni interessate.