I Carabinieri della Compagnia di Acerenza hanno denunciato due persone, rispettivamente per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi. Nella notte tra sabato e domenica scorsi, i militari hanno eseguito specifici servizi di controllo del territorio finalizzati a contrastare i reati in genere e, in particolare, quelli legati allo spaccio di droga.

A Cancellara hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione di un uomo già noto per i suoi precedenti specifici rinvenendo 23 grammi circa di hashish, 2 piantine e 32 semi di marijuana, 1 bilancino di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente. Il giovane dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio e detenzione abusiva di arma bianca in quanto conservava, illegalmente, anche due sciabole con lama di 85 centimetri.

A Brindisi di Montagna, lungo la Statale 407 Basentana, hanno controllato un’utilitaria condotta da un 46enne che, sottoposto a perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga 21 centimetri, motivo per il quale è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile – Aliquota Radiomobile di Acerenza, inoltre, hanno segnalato alla Prefettura di Potenza un ragazzo di 19 anni da poco compiuti che, controllato mentre si trovava alla guida dell’autovettura di proprietà della madre, è stato trovato con 3 grammi circa di hashish. Al ragazzo è stata ritirata anche la patente. La droga e le armi bianche rinvenute sono state sequestrate dei Carabinieri.