Il neo sindaco di Ruoti (Potenza) Franco Gentilesca, ha fatto ricorso da un avviso pubblico “per la presentazione di candidature per la nomina di una persona di sesso femminile alla carica di assessore“. Nella giunta nominata dal neo sindaco c’è solo una donna che, oltre a diverse deleghe, ricopre anche il ruolo di vice sindaco.

Nell’avviso, il sindaco ha sottolineato che le donne interpellate per l’ingresso in giunta non hanno dato la loro disponibilità. Da qui la ricerca attraverso l’avviso pubblico in cui sono fissati alcuni “requisiti”: Le donne interessate dovranno condividere “i valori etico-politici della maggioranza eletta” e garantire inoltre “impegno quotidiano e flessibilità di orario”. Oltre a possedere “comprovate competenze culturali e tecnico-amministrative desumibili da curriculom vitae”.

L’avviso pubblico del sindaco di Ruoti, tuttavia ha fatto storcere il naso alla Conferenza delle donne democratiche della Basilicata che in una nota, rivolgendosi al sindaco Gentilesca hanno ribadito che uomini e donne debbano essere scelti con pari requisiti aggiungendo. Le donne dem lucane hanno definito la trovata del sindaco di Ruoti “veramente una nota stonata che indigna” sottolineando “Chi pensa che la parità di genere sia un obiettivo raggiunto erra”.