Non percepiscono lo stipendio da tre mesi gli addetti della Engel Italia che operano all’interno del Centro di permanenza per il rimpatrio di Palazzo San Gervasio. Si tratta di una quindicina di unità in tutto, tra addetti alla mensa e ai servizi e operatori. La situazione è giunta allo stremo, tenuto conto anche della peculiarità del contesto in cui i lavoratori operano.

Una situazione inaccettabile per la Filcams Cgil di Potenza, in quanto lascia del tutto privi di tutele e certezze i lavoratori. Solo dopo tre mesi la scorsa settimana è stata erogata la mensilità di aprile oltretutto in questo periodo i lavoratori dovrebbero usufruire delle ferie estive, ma vengono  concesse al massimo  sette giorni di pausa.  Della questione è stata anche informata con nota ufficiale la questura del capoluogo.

La segreteria della  Filcams Cgil di Potenza, annunciando nei prossimi giorni la proclamazione dello sciopero di tutti gli addetti, chiede pertanto un intervento urgente del prefetto di Potenza, essendo la società anche vincitrice di un bando pubblico per la gestione del centro. Il rispetto e la dignità dei lavoratori per il sindacato deve andare di pari passi con il rispetto e la dignità degli ospiti della struttura.