GORIANO SICOLI. Era finito sotto processo per violenza sessuale per aver fatto un massaggio troppo spinto a una donna che si era affidata a lui per risolvere i suoi dolori alla schiena. Ieri è arrivata la sentenza del tribunale di Sulmona che lo ha condannato a sei anni di reclusione. Si tratta di Y.A.H. di 49 anni, di origini straniere ma da anni residente a Goriano Sicoli. I fatti risalgono al primo settembre 2020. Secondo le accuse l’imputato, mentre praticava dei massaggi, nella propria abitazione, ha compiuto atti sessuali sulla giovane. A far scattare l’inchiesta è stata la denuncia della vittima, una 34 enne residente in Valle Subequana che si è presentata nella stazione dei carabinieri. Una querela in extremis come sottolineato dai difensori dell’imputato, gli avvocati Enzo Margiotta e Luigi Di Loreto, in quanto presentata allo scadere del 90° giorno, ultimo utile previsto dalla legge. I due avvocati della difesa hanno tentato di smontare il castello accusatorio, inutilmente. La donna è stata assistita dall’avvocato Antonietta Pace. (c.l.)